CategoriesBlog

Antinfiammatorio naturale: estratto foglie d’olivo

Antinfiammatorio naturale

Un antinfiammatorio naturale è l’estratto di foglie di olivo (COMPRA QUI) è un integratore derivato dalle foglie della pianta che porta l’oliva.
Particolarmente indicato per una dieta antinfiammatoria, usato come integratore è un antinfiammatorio potente,
contiene i principali bioattivi d’idrossitirosolo, tirosolo e oleuropeina, ligstroside.
L’oleuropeina è il principale polifenolo presente nelle foglie e nei frutti dell’olivo ed è un ottimo antiossidante.
Fenoli olivicoli in generale, che sono presenti in alti livelli negli integratori di foglie di olivo, sembrano proteggere potentemente il colesterolo LDL dall’ossidazione.
Questo è attribuito agli effetti antinfiammatori naturali dell’idrossitirosolo e sembra essere attivo a una dose sufficientemente bassa da applicare al consumo di prodotti oleicoli.
La foglia di olivo può anche influenzare i livelli delle lipoproteine ​​in modo benefico LDL, HDL, colesterolo totale.
Nel complesso, i fenolici di oliva sono più antiartosclerotici di quanto non lo siano colesterolo.

Polifenoli un antinfiammatorio naturale?

Esistono differenze strutturali tra polifenoli della foglia di olivo e quelli del frutto dell’olivo, la foglia migliora la e potenzia il sistema di difesa antiossidante endogeno.
I polifenoli delle foglie di olivo hanno dimostrato di svolgere un importante ruolo protettivo nelle malattie antinfiammatorie naturali, aiutando a proteggere dai danni al DNA.  L’oleuropeina è responsabile di quel sapore leggermente piccante e pungente che incontrerai in un olio extravergine di qualità.
“Ma le foglie di ulivo contengono in realtà molti più polifenoli rispetto all’olio, e sono le più alte in oleuropeina”.
Questo è affermato da Ilene Ruhoy, MD, Ph.D., un neurologo integrativo.
La buona notizia: i produttori d’integratori sono in grado di produrre qualcosa chiamato estratto di foglie di olivo.
L’estratto contiene una forma stabile e standardizzata di oleuropeina da poterne ricavare i benefici (in forma concentrata) senza dover consumare enormi quantità di olio d’oliva.

Quale record delle foglie di olivo?

Il primo record conosciuto di foglie di olivo proviene dall’antico Egitto, dove i suoi oli antimicrobici venivano usati per mummificare i re.
Da allora è stato ampiamente utilizzato nella medicina tradizionale per trattare una varietà di disturbi ed è ancora oggi popolare in molte culture.
In Giappone, le foglie di ulivo vengono assunte per via orale per le malattie dello stomaco e dell’intestino, agendo come antinfiammatorio naturale.
In Grecia e nelle isole Canarie viene usato per via orale un estratto di foglie di ulivo con acqua calda per trattare l’ipertensione.
Il composto attivo più potente nell’estratto di foglie di olivo è l’oleuropeina.
Ma l’estratto contiene anche bioflavonoidi rutina, luteolina ed esperidina, che lavorano sinergicamente con l’oleuropeina per potenziare la sua attività naturale.

Antinfiammatorio Naturale

Bioflavonoidi e flavonoidi per la salute.

Sembra inoltre che vi siano effetti benefici sul metabolismo del glucosio, che può essere correlato al pancreas.
Sebbene la foglia di olivo sia stata implicata nella combustione dei grassi attraverso vari meccanismi (aumento degli ormoni tiroidei e adrenalina).
Le prove non sono riuscite a mostrare un effetto bruciante del grasso con l’uso di supplementi di foglie di olivo.
La ragione di ciò non è nota, ma può essere correlata a una diminuzione dei livelli del recettore che l’adrenalina funziona attraverso cui può attenuarne gli effetti.
L’estratto di foglie di olivo proviene dalle foglie di una pianta di ulivo, contiene un principio attivo chiamato oleuropeina.
Questo nutriente è pensato per contribuire alle proprietà anti-infiammatorie naturali e antiossidanti dell’estratto di foglie di olivo.
Le foglie sono state ampiamente utilizzate nei rimedi tradizionali in paesi europei e mediterranei come Grecia, Spagna, Italia, Francia, Turchia, Israele, Marocco e Tunisia.

Le varie proprietà benefiche.

Sono stati utilizzati nella dieta umana come un estratto, una tisana e una polvere e contengono molti composti potenzialmente bioattivi che possono avere proprietà antiossidanti. L’infuso di foglie di olivo ha propietà antipertensivi, antiarogeni, antinfiammatorie, ipoglicemizzanti e ipocolesterolemizzanti.
Uno di questi composti potenzialmente bioattivi è l’oleuropeina secoiridoide, che può costituire fino al 6-9% della sostanza secca nelle foglie.
Altri componenti bioattivi presenti nelle foglie di ulivo includono secoiridoidi, flavonoidi e triterpeni correlati che agiscono come antinfiammatorio naturale.
L’oleuropeina non si trova solo nel genere Olea, ma si trova anche in molti altri generi appartenenti alla famiglia delle Oleacee.
È stata precedentemente descritta in Fraxinus excelsior, F. angustifolia, F. chinensis, Syringa josikaea, S. vulgaris, Philyrea latifolia, Ligustrum ovalifolium , L. vulgare e molti altri.

La molecola come antinfiammatorio naturale.

In natura, la molecola d’idrossitirosolo (alcool fenolico) si trova in maggiore concentrazione nelle foglie, 1450 mg di fenolico totale in 100 g di foglia fresca. Nel frutto 110 mg in100 g dell’oliva e 23 mg / 100 ml di olio extravergine di oliva. I principali composti attivi nelle foglie di olivo sono l’idrossitirosolo (alcool fenolico) e l’oleuropeina (b-glicosidasi). Questi composti bioattivi hanno proprietà completamente separate e vengono utilizzati sinergicamente insieme con ruoli significativamente diversi. L’oleuropeina viene idrolizzata nel tratto gastrointestinale e viene quindi convertita nell’oleuropeina aglicone idrossitirosolo (3,4-diidrossifeniletanolo). L’idrossitirosolo (DOPET) e il suo metabolita (acido 3,4-diidrossifenilacetico) noto come (DOPAC) sono molecole nutritive permeabili concentrate nel citosol e nelle membrane cellulari. Ciò indica che l’idrossitirosolo aiuta a proteggere il citoplasma cellulare nell’interfaccia acqua lipidi dei doppi strati fosfolipidici del citoplasma cellulare, che promuove un sistema cellulare mitocondriale sano.

Uno specchio sugli effetti antipertensivi dei polifenoli della foglia d’ulivo.

L’azione antiipertensiva dell’estratto di foglie di olivo ha stato dimostrato in diversi studi. Uno studio con 40 monozigoti gemelli pre ipertensivi che hanno valutato gli effetti della dose giornaliera di 500 mg e 1000 mg di estratto di foglie di olivo. Sulla pressione sanguigna sistolica (SBP) e la pressione diastolica (DBP) per 8 settimane ha mostrato densità ristabilito il colesterolo lipoproteico (HDL-c), (p <0,05). Lo studio suggerisce ipocolesterolemizzante effetto dei composti fenolici negli estratti di foglie di olivo. Lo studio ha calcolato l’aterosclerotica indice, definito come il rapporto tra LDL-c e HDL-c, era significativamente inferiore nei gruppi con somministrazione composta fenolica nelle foglie olivo. Hanno mostrato che lì è stata una significativa riduzione dell’attività epatica di CAT e SOD nei topi alimentati ricchi di colesterolo rispetto al gruppo di controllo. Comunque, i livelli sono stati ripristinati in presenza di composti fenolici presente negli estratti di foglie di olivo (p <0,05).

Effetti dei polifenoli della foglia di olivo.

I polifenoli delle foglie di olivo, in particolare oleuropeina, sono ben noti per la loro ipoglicemiaeffetto; sono stati suggeriti due meccanismi per spiegare questo effetto. 1) il potenziale di influenzare il glucosio indottorilascio d’insulina e 2) un effetto per aumentare perifericoassorbimento del glucosio. Inoltre, parte dell’ipoglicemial’effetto caemico è attribuito alla capacità antiossidantedi oleuropeina. Uno studio su Jemai e collaboratori valutato gli effetti della somministrazione di estratti di oleuropeina e idrossitirosolo in topi diabetici. Lo studio ha mostrato che livelli di glucosio nel sangue erano significativamente inferiore (p <0,05) nei ratti diabetici dopo la somministrazione di oleuropeina e idrossitirosolo. È stato valutato uno studio con conigli diabetici gli effetti della somministrazione dell’estratto di oleuropeina sui livelli di glucosio nel sangue. Lo studio ha utilizzato una dose di 20 mg / kg di peso corporeo per un periodo di 16 settimane e ha mostrato un effetto significativo,anche come antinfiammatorio naturale.

Antinfiammatorio naturale

Una meraviglia della natura. 

L’olivo (Olea europaea) è coltivato in molte parti del mondo, la regione mediterranea è la principale area di produzione agricola. Questa area rappresenta circa il 98% della crescita intorno al mondo. Oltre alla regione mediterranea, l’oliva albero è coltivato su larga scala nella penisola arabica, india e Asia. Il prodotto principale estratto dall’olivo è l’olio d’oliva, di una produzione globale di 11 milioni di tonnellate all’anno. L’olio d’oliva è una base della dieta Mediterranea, studiata per il suo antiossidante beneficio, particolare dato al gran numero di fenolici composti presenti nell’olivo. Tuttavia,le foglie di olivo contengono anche composti fenolici; l’oleuropeina, l’idrossitirosolo, il verbascoside, l’apigenina 7-glucoside e luteolin-7-glucoside sono più abbondanti identificati negli estratti di foglie di olivo. Il termine “foglie di olivo” si riferisce a una miscela di foglie e rami derivanti sia dalla potatura degli ulivi che dalla raccolta delle olive.

Interesse mondiale per infuso foglie di ulivo.

Il gran numero di composti fenolici presenti nelle foglie di olivo ha suscitato l’interesse dei ricercatori nel mondo con studi su animali e umani. Gli studi hanno riportato effetti benefici sulla salute come la capacità di antiossidante, anti-hipertensivo, hipoglicemiant, ipocolesterolemizzante, cardioprotettivo, antinfiammatorio e coadiuvante nel trattamento dell’obesità . Questo studio mira a rivedere la scientifica letteratura sui benefici dei polifenoli dell’olivo lascia alla salute umana e come antinfiammatorio naturale. L’olio extravergine di oliva è prodotto dal frutto dell’olivo, botanicamente noto come Olea europaea, ricco di polifenoli e noto per il suo antiossidante capacità. Tuttavia, le foglie di ulivo contengono maggiore quantità di polifenoli rispetto all’olio d’oliva. La quantità di oleuropeina,  il composto fenolico abbondante varia da 0,005% e 0,12% nell’olio d’oliva mentre nelle foglie d’olivo è compreso tra 1 e 14%.

La composizione antiossidante e antinfiammatorio naturale.

I composti fenolici sono prodotti secondari al metabolismo delle verdure. Nel caso dell’olivo, i polifenoli dell’oliva sono una conseguenza della reattività all’attacco dei patogeni e alla risposta alle lesioni degli insetti. Esistono cinque gruppi di composti fenolici identificati nell’olivo: oleuropeosidi (oleuropeina e verbascoside); flavoni (luteolina-7-glucoside, apigenina-
7-glucoside, diosmetin-7-glucoside, luteolina e diosmetina); flavonoli (rutina); flavan-3-ols (catechina) acido vanillico e acido caffeico). L’oleuropeina è il composto fenolico più abbondante nell’oliva foglie, seguite da idrossitirosolo, luteolina-7-glucosidi, apigenina-7-glucosidi e verbascoside. L’idrossitirosolo è il precursore dell’oleuropeina, mentre il verbascoside è un glucoside coniugato dell’idrossitirosolo e acido caffeico. Il contenuto totale di flavonoidi e polifenoli di foglie di olivo è stato determinato come 2,058 mg GAE (gallic
equivalente acido) per 100 ge 858 mg di CTE (catechina equivalente) per 100 g, valori simili a un’uva rossa.

Effetti dei polifenoli della foglia di olivo nella colite cronica.

L’effetto della somministrazione di oleuropeina nei pazienti  con colite cronica è stato testato da Giner e vari collaboratotori.  Lo studio ha valutato gli effetti di una dieta integrata con oleuropeina , con 500 mg / kg del peso corporeo per 56 giorni nei topi con colite cronica. Più specificamente l’oleuropeina, come strategia terapeutica per la prevenzione e il trattamento dell’obesità. Polifenoli della foglia di olivo, in particolare oleuropeina, hanno effetti interessanti sul corpo umano come antiossidanti capacità, antipertensivo, ipoglicemico, ipocolesterolemizzante e antinfiammatorio naturale.

Riferimenti: Jemai H, El Feki A, Sayadi S. Antidiabetic and antioxidant effects of hydroxytyrosol and oleuropein from olive leaves in alloxan-diabetic rats. J Agric Food Chem. 2009; 57(19): 8798- 804 DOI: 10.1021/jf901280r. / Jemai H, Bouaziz M, Fki I, El Feki A, Sayadi S. Hypolipidimi and antioxidant activities of oleuropein and its hydrolysis derivative-rich extracts from Chemlali olive leaves. Chem Biol Interact. 2008; 176(2-3): 88-98. DOI: 10.1016/j. cbi.2008.08.014. /  Sato H, Genet C, Strehle A, Thomas C, Lobstein A, Wagner A, et al. Anti-hyperglycemic activity of a TGR5 agonist isolated from Olea europaea. Biochem Biophys Res Commun. 2007; 362(4): 793-8.
Le informazioni in questo sito rappresentano informazioni generali e non rimpiazzano in alcun modo il parere medico. Per garantirsi un’alimentazione adeguata e bilanciata è ascoltate i consigli del proprio medico curante. Gli articoli qui riportati sono frutto di ricerca ed elaborazione di notizie pubblicate sul web e/o pervenute. L’autore non necessariamente avalla il pensiero e la validità di quanto pubblicato. Declinando ogni responsabilità su quanto riportato, si invita il lettore a una verifica, presso le fonti accreditate e/o aventi titolo. Gli integratori alimentari non devono sostituire una dieta varia ed equilibrata e uno stile di vita sano. Il presente Sito è aggiornato senza alcuna periodicità e non rappresenta una testata giornalistica ai sensi della legge n.62 del 07.03.2001. Qualora immagini, video o testi violassero eventuali diritti d’autore siete pregati di segnalarlo e verranno rimosse.

Grazie per aver letto.

RimeiBioNaturali

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *