Gastrite? Che cos’e questo disturbo?  il rimedio bio naturale è verde puro.

Prima di tutto, è fondamentale comprendere cos’e la gastrite.
Si tratta di una infiammazione della mucosa dello stomaco: le pareti interne di quest’organo sono, infatti, protette da una membrana umida che funge da barriera contro gli acidi responsabili della digestione.
Quando questa mucosa viene danneggiata da un aumento dell’acidità gastrica, o non è in grado di rigenerarsi totalmente, “scopre” la parte più interna dello stomaco, favorendo la sensazione di “bruciore” provocata dall’azione dei succhi gastrici.
Ne scaturisce il bruciore di stomaco, acidità di stomaco, l’estratto di foglie d’olivo funziona come antiacido naturale.

Sintomi generali

Sintomi della gastrite può manifestarsi, temporaneamente, in forma acuta, presentando sintomi quali bruciore di stomaco, crampi e dolori nella parte alta dell’addome, difficolta nel digerire, gonfiore addominale, non che nausea e vomito.
lnoltre, essa può essere anche cronica infiammazione permanente della mucosa gastrica, con una sintomatologia meno definita, benche uno del sintomi più evidenti è rappresentato da disturbi nella digestione, come il reflusso gastroesofageo.

Cause generali

Le cause della gastrite che come visto non è il bruciore di stomaco, che e uno degli effetti vengono classificate in base alla tipologia della stessa.
Nel caso della forma acuta, i motivi scatenanti possono essere diversi: indigestione, alimentazione scorretta, un abuso di farmaci cosiddetti FANS (antidolorifici e antinfiammatorio che danneggiano la mucosa gastrica, arrestandone la rigenerazione), fumo, abuso di alcol o alimenti irritanti che aumentano la secrezione gastrica irritando cosi le pareti dello stomaco.

Net caso, invece, di una gastrite cronica, le cause possono essere batteriche, come nel caso dell’Helicobacter pylori, un batterio che colonizza la mucosa gastrica deteriorandola, o “abitudinali”, quindi dovute a stili di vita errati, stress ecc.

Anche l’assunzione di alcuni alimenti può favorire l’insorgere della gastrite! Pomodori, latticini, cioccolata, carne, nonche agrumi possono infatti essere mal digeriti e aumentare cosi l’acidità di stomaco.
Infine, andrebbe evitata l’assunzione prolungata di bevande gassate compresa l’acqua frizzante che favoriscono la dilatazione dello stomaco.
Più questo si gonfia, infatti, più acido cloridrico si produce e ciò comporta un aumento seppur per poco tempo del livello di acidità nello stomaco. Oltretutto, se quest’ultimo sarà vuoto, verrà ad aumentare l’azione dei succhi gastrici sulle pareti, danneggiando cosi la mucosa gastrica.

Cure tramite piante

Per buona sorte, esistono piante che possono rivelarsi assai utili quando si è affetti da gastrite: la Genziana (Centiana lutea), lbidem.
II Cavolo cappuccio (Brassica oleracea), da par suo, stimola la produzione di nuove cellule ed è estremamente prezioso per lo stomaco e per l’intestino, del resto possiede un’azione emolliente e lenitiva sul sistema digerente.